Associazione Centro Formazione Betania

"La casa dell'accoglienza della famiglia, della coppia e del singolo"
ASSOCIAZIONE CENTRO FORMAZIONE BETANIA
Vai ai contenuti

Nella famiglia «è necessario usare tre parole. Vorrei ripeterlo. Tre parole: permesso, grazie, scusa. Tre parole chiave!».

«Quando in una famiglia non si è invadenti e si chiede “permesso”, quando in una famiglia non si è egoisti e si impara a dire “grazie”, e quando in una famiglia uno si accorge che ha fatto una cosa brutta e sa chiedere “scusa”, in quella famiglia c’è pace e c’è gioia». Non siamo avari nell’utilizzare queste parole, siamo generosi nel ripeterle giorno dopo giorno, perché «alcuni silenzi pesano, a volte anche in famiglia, tra marito e moglie, tra padri e figli, tra fratelli».

Invece le parole adatte, dette al momento giusto proteggono e alimentano l’amore giorno dopo giorno. (Papa Franceso - Es.Ap. Amoris Laetitia)


FIGLI CONNESSI E PADRI SENZA CAMPO CON MONS DELPINI
(Teatro San Lorenzo Nuovo di Corso Porta Ticinese 45)

Presso ill Teatro San Lorenzo Nuovo di Milano, l'11 aprile 2019 Mons. Mario Delpini, Mauro Magatti e Chiara Giaccardi, docenti della Universita' Cattolica e Don Edoardo Algeri, Presidente della Federazione dei Centri di Assistenza alla Famiglia hanno parlato di genitorialita' e famiglia nell'era dei social. L'occasione è stata la presentazione del libro "I nostri figli ci guardano" di Claudio e Laura Gentili (ed. San Paolo) che racconta I "Percorsi di Betania", una felice esperienza di accompagnamento delle coppie nata nella Diocesi di Roma con lo scopo di aiutare le coppie in crisi (e chi non e' in crisi?) e I genitori che cercano di riscoprire l'arte dell'ascolto dei figli.







             Claudio e Laura Genitli ospiti nella trasmissione
                  Famiglia, Giovani e Chiesa (TV Telepace)

Questo libro è una guida, uno spunto di lavoro, un’iniziazione allo splendore dell’antropologia cristiana e (perché no?) anche un manuale di self help per valutare lo “stato di salute” della vita di coppia. Ed è anche la prima tappa dei Percorsi di Betania, esperienza concreta – e fortunatissima – sviluppata dal Centro di Formazione Betania che, dal 2004, offre una proposta innovativa di counselling al servizio della pastorale familiare, rivolgendosi a tutti, credenti e non credenti.

Come risanare una storia ferita, come riallacciare i fili di tanti matrimoni in crisi? Affrontando, prima di tutto, il tema della comunicazione nella coppia, con l’obiettivo di innescare un profondo cambiamento, umano e spirituale: capitolo dopo capitolo, si sperimenta un nuovo cammino “a due”, attraverso un metodo multidisciplinare.

Fino a scoprirsi alleati, finalmente, in un disegno esistenziale che porta le tracce del divino.



IN LIBRERIA IL SECONDO LIBRO DEI PERCORSI DI BETANIA "I NOSTRI FIGLI CI GUARDANO" DELLA COLLANA - PROGETTO FAMIGLIA

Dopo aver messo a fuoco la relazione di coppia nel primo libro (Complici nel bene, ed. San Paolo, 2017), il nuovo libro "I nostri figli ci guardano" affronta invece la missione dei genitori attraverso molte prospettive: ad esempio, la lettura della Genesi come bussola per l’uomo postmoderno; uno sguardo sulle relazioni familiari come strumento per svelare l’influenza delle famiglie d’origine; l’educazione dei figli come antidoto a una cultura dominante arida e individualista.

È il “metodo” dei Percorsi di Betania, esperienza concreta e fortunatissima sviluppata dal Centro Formazione Betania che, dal 2004, offre una proposta innovativa di counseling al servizio della pastorale familiare, rivolgendosi a tutti, credenti e non credenti.

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si  dichiara che questo sito non rientra nella categoria di " informazione  periodica " in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari. Il  materiale riportato nel sito www.centroformazionebetania.it è pubblicato  senza fini di lucro ma a scopo di studio, commento, didattica e  ricerca. Gli autori non si assumono responsabilità per contenuti e  posizioni espresse in links esterni. Eventuali violazioni di copyright  segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse. Entrando in  questo sito accettate l'applicazione della legge italiana e la  competenza dei tribunali italiani. Pertanto, ai sensi della Legge sul  Diritto di Autore (L. 22.04.1941, n. 633) si fa espressamente divieto di  riprodurre, previa autorizzazione, anche parzialmente testi, immagini,  pagine e i contenuti di questo sito per scopi diversi dalla  consultazione.
Torna ai contenuti